Home » Calcio » Fiorentina-Juventus: un passo in più che avvicina al 32° scudetto

Fiorentina-Juventus: un passo in più che avvicina al 32° scudetto

La Juventus si ritrova ancora una volta al centro di polemiche, che ancora una volta mettono in dubbio il suo essere una squadra dal gioco pulito. Quanto detto, fa riferimento alla partita disputata ieri 24 aprile 2016 contro la Fiorentina e vinta dalla vecchia Signora con un solo goal di differenza, nello specifico 1 -2; rispettivamente segnati da  Nikola Kalinic, Alvaro Morata e  Mandzukic M

La partita delle stranezze! Goal regolare annullato e rigore inesistente assegnato

E’ proprio il suddetto risultato al centro delle discussioni, perché stando a quanto hanno potuto vedere sia gli spettatori allo stadio e sia quelli da casa, si è trattato dell’ennesimo fatto di calcio truccato, giacchè è stato annullato al 20° minuto  il goal a favore della Fiorentina battuto da Bernardeschi, additandolo come fuorigioco, quando poi visto in moviola era del tutto regolare e avrebbe potuto cambiare il risultato finale. Questa del goal annullato non è l’unica stranezza rinvenuta nel mentre della partita! Come non evidenziare un rigore inesistente, regalato alla Fiorentina sul finire dell’incontro e battuto in modo sbagliato da Nikola Kalinic. Insomma, la vittoria della Juventus che ha avvicinato ancora di più la squadra a vincere lo scudetto per la quinta volta consecutiva, e arrivando a quota 32, si è trasformata in una sorta di puntata di Mistero. Ovviamente le critiche non hanno smussato nemmeno di un accenno l’entusiasmo della squadra di Allegri, come del resto dimostra il video registrato da Bonucci e condiviso in rete, che canta a toni ultras “la capolista se ne va”, sottolineando la differenza di 12 punti con le altre squadre. Lo stesso vale per i tifosi bianconeri, che hanno risposto ai vari commenti negati sul web semplicemente con indifferenza, continuando ad elogiare le vittorie della squadra del cuore, e preparandosi a gioire con lei a fine campionato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*