Home » Calcio » E’ ufficiale Brocchi sostituisce Mihajlovic nell’allenamento del Milan

E’ ufficiale Brocchi sostituisce Mihajlovic nell’allenamento del Milan

I seguaci del calcio e specialmente quelli del club rossonero sospettavano la sostituzione dell’allenatore serbo  Sinisa Mihajlovic, soprattutto dopo l’ultimo incontro con la Juventus, disputato sabato 9 aprile a San Siro, conclusosi 1-2 per il club bianconero.

L’allenamento del Milan è affidato a Brocchi fino a fine stagione

La presenza di Brocchi in veste di allenatore per la società calcistica del Milan non è una novità, infatti, subito dopo aver annunciato il suo ritiro come calciatore, ha cominciato ad allenare le giovanili del Milan, per poi passare nel 2014 ad allenare la categoria Primavera fino ad assumere l’attuale carica di tecnico della prima squadra fino al termine della stagione che terminerà il prossimo 15 maggio. La decisione di sostituire Mihajlovic con Brocchi è stata presa lunedì sera ad Arcore, a seguito di un incontro tra Berlusconi e Galliani, e ufficializzata oggi, con un comunicato ufficiale pubblicato sul sito ufficiale della società, nel quale si leggono testuali parole:  AC Milan comunica l’esonero del Signor Sinisa Mihajlovic dall’incarico di allenatore. Al Signor Mihajlovic vanno i più sentiti ringraziamenti per l’attività fin qui svolta con impegno e correttezza. La conduzione tecnica della Squadra è affidata, fino al termine dell’attuale stagione, al Signor Cristian Brocchi al quale AC Milan rivolge i più cordiali auguri di buon lavoro.”

A giudicare dalla decisione di esonero, l’attività svolta da Mihajlovic deve essere  stata sì “svolta con impegno”, ma quest’ultimo non deve essere stato così intenso da far raggiungere alla squadra l’obiettivo prefissato all’inizio della stagione, ossia il guadagnarsi un posto in Champions League, cosa ormai impossibile da raggiungere visto che attualmente si trova al sesto posto con 49 punti. 

Nonostante la palese scelta della sostituzione molti tifosi si sono mostrati contrari a questa scelta, in primis il segretario della Lega Nord Matteo Salvini che con un post su Facebook , fa intendere che il problema non è l’allenatore ma chi gestisce la squadra a partire dall’acquisto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*