Home » Calcio » Antonio Conte: oggi la prima contro il Belgio dei talenti

Antonio Conte: oggi la prima contro il Belgio dei talenti

Stasera l’Italia debutta ad Euro 2016 contro il Belgio, una squadra che secondo il ct Antonio Conte ha molte qualità e pochi punti deboli. Nella conferenza stampa della vigilia, l’allenatore azzurro è parso molto concentrato, forse anche un po’ teso, ma si è detto assolutamente soddisfatto del lavoro svolto fino ad ora dai suoi. Stasera, se la strada presa è quella giusta, se ne vedranno i frutti.

Antonio Conte: il gruppo prima di tutto

La concentrazione, come tutti sanno, è il marchio di fabbrica di Antonio Conte. Il ct lo ripete da giorni: l’importante è avere la giusta mentalità. Alla domanda su cosa si aspetta di vedere domani, l’allenatore ha risposto che dovranno esserci 46 guerrieri in campo, poiché ciascuno dei 23 giocatori delle due squadre sarà fondamentale per il cammino ad Euro 2016. Per quanto riguarda i propri giocatori, il ct ha espresso il desiderio che i migliori facciano quello che sanno fare, mentre che i giovani abbiano il coraggio di osare, perché l’occasione è davvero unica. Per quanto riguarda le rivali, i risultati per ora rispettano i pronostici e quindi bisogna rimanere concentrati ancora di più. Sulla formazione nessuna indicazione: “la vedrete domani alle 21.00, così ha concluso il commissario tecnico azzurro.

Euro 2016: che Italia sarà?

In perfetta linea con il suo stile, Antonio Conte nasconde la formazione che scenderà in campo contro il Belgio. Allenamenti a porte blindate e nessuna dichiarazione in merito allo schema o a qualche titolare. Nei giorni scorsi, in conferenza stampa sono andati Angelo Ogbonna e Mattia De Sciglio, che hanno confermato come l’allenatore curi assolutamente ogni dettaglio, anche con i video. La forza del gruppo, secondo i giocatori, sta anche nel fatto che grazie al lavoro del ct ognuno può sentirsi sicuro di muoversi in campo, perché troverà sempre un compagno pronto ad aiutarlo. Per chi prova ad indovinare la formazione, sembrerebbero due gli schemi possibili: un 3-5-2 o un 3-3-4, con questa seconda opzione che potrebbe avvenire anche a partita in corso, per mettere in difficoltà i laterali del Belgio.  La coppia d’attacco Pellé-Zaza sembra la più accreditata, così come la presenza a centrocampo di De Rossi viene considerata favorita rispetto a quella del tanto criticato numero 10 Thiago Motta. Nelle competizioni ufficiali, Italia e Belgio si sono incontrate l’ultima volta proprio ad un europeo, ed era l’anno 2000, quando loro erano i padroni di casa, ma gli azzurri ebbero la meglio, sperando che la storia si ripeta.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*